Emanuela, figlia di un carabiniere ucciso: “Indosso con orgoglio la sua stessa divisa, come lui”

Oggi Emanuela ha un ricordo nitido di quel periodo: la bara coperta dalla bandiera italiana, un’immagine durissima che comunque non ha scalfito il suo desiderio di seguire le orme del padre. “Quando è arrivato il telegramma che mi comunicava la data di partenza per il corso, mia madre me lo ha nascosto per una quindicina di giorni. E me lo ha dato dicendo che doveva farlo perché tanto lo avrei scoperto da sola”.

 

FOTO corriere.it / vittimedeldovere.it
FONTE fanpage