Insegue sospetti jihadisti sui tetti: ferito giovane finanziere

Insegue sospetti jihadisti sui tetti:
ferito giovane finanziere campano

Un finanziere, originario di Giugliano in Campania, è rimasto ferito nell’ambito dell’operazione contro sospetti jihadisti eseguita oggi dalla Procura di Palermo. Il giovane è caduto dal tetto di una casa, durante l’inseguimento di un uomo armato. Il militare era impegnato nell’operazione che stamane ha portato a 15 fermi di tunisini e italiani per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. È accaduto in via Boccaccio, a Menfi, in provincia di Agrigento, comune che confina con la provincia di Trapani.

Pasquale Gagliardo, basco verde, in forze dal 2012, è volato giù per quattro metri ed è in gravi condizioni: trasferito con l’eliambulanza all’ospedale del capoluogo siciliano. La sua famiglia è in viaggio per raggiungerlo: è stata avvisata dal comando della Guardia di Finanza.

Nell’ambito dell’inchiesta, sono stati fermati in quindici: tutti sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere transnazionale finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e contrabbando di tabacchi. L’organizzazione avrebbe trasportato dalla Tunisia alle coste marsalesi, attraverso gommoni veloci, anche ricercati dalle autorità di polizia tunisine per sospetti collegamenti con organizzazioni terroristiche di matrice jihadista.