“Condivido le frustrazioni dei miei Carabinieri glielo devo: non rischio con loro, ma posso dargli voce”

Il comandante provinciale Fabio Ottaviani ha sottolineato l’impegno quotidiano dei carabinieri a cui però occorre il supporto dello Stato, anche attraverso un adeguato impianto normativo che consenta di svolgere al meglio il loro compito di tutela dei diritti dei cittadini. «Il contesto non è semplice – sottolineato il colonnello Ottaviani – Il cittadino vuole sicurezza e noi dobbiamo essere messi nelle condizioni di dare sicurezza e di operare nell’immediato.

Se invece le risposte arrivano forse dopo dieci anni, c’è il rischio che il cittadino perda fiducia e si rivolga a chi non deve rivolgersi. Per cui per riavere la macchina magari preferisce pagare il pizzo o se è un commerciante chiede sicurezza a chi non deve chiederla. Ecco perché la nostra azione deve essere sempre efficace, altrimenti perdiamo la sfida».

Salvatore Bruno per LECCENEWS

PARLIAMO DI COMANDANTI: PARECCHI CONSENSI DI STIMA PER IL DISCORSO FATTO DAL COLONNELLO ALLA FESTA DELL’ARMA Appello Carabinieri alla politica: fate leggi contro criminali .”condivido le frustrazioni dei miei carabinieri, io lo devo ai miei carabinieri io lo devo ai miei carabinieri, perchè io non sto in strada con loro, non rischio con loro.. ma ho la forza di dare voce a loro” . #Carabinieri https://www.youtube.com/embed//Xh8q3VsGSFY
Il colonnello Fabio OTTAVIANI Comandante, 46 anni, romano, sposato, ha due figlie di 16 e 7 anni. Ha frequentato i corsi regolari dell’Accademia Militare di Modena, completando il percorso di studi presso la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma, dove ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza. Ha svolto un lungo periodo d’impiego in Sicilia, al Comando della Compagnia di Augusta (SR) prima e al l Nucleo Investigativo di Palermo poi. Successivamente e’ stato destinato all’Ufficio Operazioni del Comando Generale dell’Arma e in seguito al Gabinetto del Ministro della Difesa, giungendo infine al Reparto Operativo di Bari.

L’INTERVENTO DEL COLONNELLO OTTAVIANI