Gloria e Marco dispersi nell’inferno di Londra. Il papà “Al telefono fino all’ultimo istante”

GLORIA E MARCO DISPERSI NELL’INFERNO DI LONDRA. IL PADRE: “A TELEFONO FINO ALL’ULTIMO ISTANTE”

Ci sono anche due veneti tra i dispersi nel grattacielo andato in fiamme dalla scorsa notte a Londra. Si tratta di Gloria Trevisan, 27 anni, di Camposampiero (Pd) e il fidanzato Marco Gottardi, coetaneo, di San Stino di Livenza (Ve) che da tre mesi erano nella capitale inglese per lavoro.

Abitavano al 23° piano del condominio andato in fiamme. Stamattina il fratello di Gloria è partito per Londra, dopo che per tutta la mattinata i familiari hanno tentato invano di contattarli telefonicamente. Il telefono squillava, ma nessuno rispondeva e dopo un po’ il segnale è scomparso.

Entrambi architetti, i due giovani, vivevano nel palazzo “multietnico” dove insieme a molte persone di tutte le nazionalità abitavano altri tre nuclei familiari italiani, uno di questi con due figli.

«Siamo stati al telefono con i ragazzi fino all’ultimo istante, poi ci hanno detto che l’appartamento era invaso dal fumo e le comunicazioni si sono interrotte. Speriamo solo in un miracolo». Lo ha detto all’ANSA Giannino Gottardi, il papà di Marco, l’architetto di San Stimo di Livenza (Venezia) che, assieme alla fidanzata Gloria Trevisan, padovana, risulta tra i dispersi dell’incendio della Grenfeel Tower di Londra.