La moglie era in pericolo, gioielliere uccide un rapinatore “ci siamo difesi, abbiamo reagito”

del gioielliere Daniele Ferretti, 69 anni, che ha reagito e ha fatto fuoco, colpendo uno dei due rapinatori, che è morto, entrati nel suo negozio. Anche ai fini del riconoscimento della legittima difesa da parte del commerciante, spiegano gli investigatori, è necessario procedere all’identificazione della fattispecie di reato per cui procedere. Il gioielliere, accompagnato dalla moglie, presente nel negozio al momento della rapina, sono stati già sentiti ieri sera dal magistrato nella caserma dei carabinieri di Pisa.

 

Fonte: LEGGO