Caso Mollicone, svolta nell’inchiesta: “La studentessa uccisa in caserma”

Un articolo dettagliato e puntale sul quale è intervenuto anche lo stesso D’Emmanuele che conferma l’ormai imminente chiusura delle indagini ma che non si sbottona sugli esiti. È stato proprio l’alto magistrato a far riaprire il caso le cui indagini ormai sembravano essere arrivate ad un punto morto. E sempre il procuratore capo unitamente ai magistrati Maria Beatrice Siravo ed Alfredo Mattei ha chiesto ed ottenuto la riapertura del caso Tuzi. La morte di Serena e la tragica decisione presa dal brigadiere di togliersi la vita con un colpo di pistola sono legate a doppio filo.

Il Mattino