Profughi spacciatori beccati dai Carabinieri: sono già tornati al parco

SCHIO. I tre giovani nigeriani denunciati a piede libero per spaccio di droga, dopo poche ore sono stati segnalati nelle aree verdi i di Giavenale. Sarebbero stati già allontanati dalla struttura di località Timonchio che ospita anche altri richiedenti asilo.

Ma si troverebbero a spasso, in attesa che la Prefettura decida sulla loro permanenza in Italia. Nonostante l’operazione dei carabinieri della Compagnia di Schio, quella tra i migranti ed i residenti è però una convivenza pacifica che non viene turbata nemmeno dalla droga.

Dopo la denuncia per spaccio di eroina, cocaina e marijuana di tre ospiti della frazione scledense, sembra non sia successo nulla. L’edificio all’imbocco della strada dove risiede una decina di profughi che, secondo le testimonianze di chi vive poco distante, cambiano con grande velocità, è a due passi dalla trafficata Maranese.

GDV