Loris, la commovente lettera del papà per il compleanno: “Un giorno mi insegnerai a volare”

Loris, la commovente lettera del papà per il compleanno: “Un giorno mi insegnerai a volare”

Davide Stival, il papà del bambino ucciso nel 2014 a Santa Croce Camerina, ha scritto una lettera in occasione di quello che sarebbe stato l’undicesimo compleanno di suo figlio: “Aspetterò il giorno in cui mi insegnerai a volare, cosicché potrò raggiungerti per festeggiare insieme tutti i tuoi compleanni e nessuno potrà mai separarci”.

È una lettera commovente quella che Davide Stival ha voluto scrivere a suo figlio Lorys, morto nel 2014 a Santa Croce Camerina (Ragusa) all’età di otto anni. Una lettera che Davide ha dedicato a suo figlio in occasione di quello che sarebbe stato l’undicesimo compleanno del bambino.

“Ciao Lorys, oggi è il tuo undicesimo compleanno, il terzo senza di te. Sei andato via troppo presto, il tuo innocente sorriso non meritava di essere strappato alla vita così ingiustamente, ma sei sempre nei nostri cuori, dove hai lasciato pensieri e ricordi indimenticabili”, si apre così la lettera per Lorys, apparsa sul profilo Facebook della trasmissione televisiva “Quarto grado”. Davide Stival scrive di voler immaginare suo figlio – che secondo la giustizia è stato ucciso dalla mamma Veronica Panarello, condannata a trenta anni di reclusione – felice al di là delle nuvole come un angelo custode. E scrive del giorno in cui potrà raggiungere il suo bambino: