Mamma Ebe ancora denunciata, prometteva la fertilità con una pomata

La Giorgini era già stata condannata in via definitiva a sei anni (la sentenza della Cassazione dello scorso anno ha infatti confermato quella della Corte d’Appello di Firenze del 2013) per associazione a delinquere ed esercizio abusivo della professione medica in riferimento all’attività di cure e massaggi che aveva svolto dal 2005 al 2010 a Villa Gigliola, sulle pendici del Montalbano, meta di una processione continua di persone malate o comunque sofferenti che si affidavano alle sue presunte capacità e poteri taumaturgiche. L’attività era stata troncata nel 2010 dagli arresti eseguiti dai carabinieri di Quarrata.

Resto del Carlino