Massimiliano, da artista di strada a eroe per caso: sventato possibile omicidio

L’aggressione, lo ricordiamo, si è verificata nel tunnel che porta all’ascensore di Spianata Castelletto, in piazza Portello, intorno alle 18 di venerdì sera: è lì che Samarasinghe ha aspettato l’ex moglie, da cui era separato e che aveva chiesto il divorzio, e ha provato ad avvicinarla per l’ennesima volta per ordinarla di tornare con lui.

Lei però si è scostata, ha tentato di allontanarsi, spaventata dai precedenti di violenza che l’avevano spinta a chiedere un ordine restrittivo. Ed è lì che è saltato fuori il coltello: la scena è stata notata dai passanti che in quel momento si trovavano in zona, e che hanno subito chiamato il 112, ma era necessario fare qualcosa subito per evitare il peggio.

La prima a tentare di allontanare l’ex marito furioso è stata una donna, che si è avvicinata provando a dividere la coppia, ma l’intervento di Graziano è stato decisivo: si è gettato in mezzo, ha parato i colpi di coltello con il suo corpo, ed è rimasto gravemente ferito.