Affitto, i tipi di contratto per i fuorisede

“E’ un vostro diritto”. Avete affittato una casa? Allora controllate bene tra i documenti

Affitto tipo contratto per fuorisede
Il più ‘gettonato’ è l’accordo transitorio: di solito va da un minimo di sei mesi a un massimo di trentasei. L’inquilino pretenda sempre un contratto registrato e firmato in tre copie

Lavoratore o studente fuorisede, quale contratto scegliere? Il più ‘gettonato’ è quella dell’accordo transitorio: solitamente va da un minimo di sei mesi a un massimo di 36 mesi. Al momento della stipula, deve essere indicato – dal proprietario o dal locatario – il motivo della transitorietà. Solitamente, chi intende lasciare l’immobile deve riferirlo almeno tre mesi prima.