Poliziotto penitenziario uccide la moglie davanti alla figlia, poi si spara

Per Petrasso e la moglie, comunque, la morte é stata istantanea. Un’altra figlia più grande della coppia vive fuori dalla Calabria per motivi di studio.

LEI LO ACCUSAVA DI TRADIRLA Accusava il marito di tradirla Maria Grazia Russo, uccisa stamattina con tre colpi di pistola a Montalto Uffugo dal coniuge, Giovanni Petrasso, agente di polizia penitenziaria nel carcere di Cosenza. È quanto é emerso dalle indagini dei carabinieri della Compagnia di Rende sull’omicidio-suicidio accaduto stamattina a Montalto Uffugo.  Per questo tra i due c’erano liti frequenti l’ultima delle quali é avvenuta proprio stamattina al culmine della quale Petrasso ha ucciso la moglie e si é poi sparato.