Mondo del rugby in lutto, scomparso l’allenatore e poliziotto Mariano Credico

Mondo del rugby in lutto: è scomparso all’età di 40 anni Mariano Credico, allenatore della squadra Acli Campobasso Rugby.

Il gigante buono si è arreso ad una emorragia cerebrale che lo ha colpito qualche giorno fa, la sua morte ieri all’ospedale di Teramo, dov’era ricoverato dopo che era stato trasferito da Campobasso. Sposato con due figli, un bambino e una bambina, Mariano Credico era conosciuto anche come appartenente alla Polizia di Stato. Agente nei Reparti Speciali a Roma, fece ritorno a Campobasso per entrare a far parte della Squadra Mobile e poi nella Digos.

Tre anni fa dopo essere stato colpito da un infarto durante una partita di rugby, mentre si trovava in panchina al rientro in servizio venne trasferito alla divisione Anticrimine. Nonostante all’epoca riuscì a cavarsela, stavolta Credico ha dovuto arrendersi.

Conosciutissimo a Campobasso, lascia un vuoto immenso nella comunità locale, soprattutto fra gli sportivi, i colleghi poliziotti e i tanti amici. I funerali si terranno venerdì 30 alle ore 16, presso la Cattedrale a Campobasso.

molisetabloid