Si getta nelle onde in un tratto di spiaggia libera: muore in mare

Un uomo ha perso la vita in mare nel pomeriggio di giovedì 29 giugno a Savona. Quella che doveva essere una piacevole gita in spiaggia per un gruppo di torinesi si è trasformata in una tragedia.

Nonostante le condizioni meteomarine avverse quattro uomini si sono avventurati in acqua su un tratto di spiaggia libera vicino alla fortezza Priamar, poco prima della diga foranea.

Mezz’ora dopo i segnali di aiuto lanciati dai bagnanti sono stati notati dal personale di uno stabilimento balneare sul Prolungamento di Savona e i soccorsi sono stati subito allertati.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la guardia costiera, tre ambulanze della croce bianca di Savona e un’ambulanza della croce oro di Albissola.

Nel frattempo due del gruppo sono riusciuti a rientrare a riva mentre il terzo veniva più volte respinto al largo dalla forza della risacca riuscendo soltanto a seguito di molti tentativi a raggiungere il bagnoasciuga, il quarto invece non ce l’ha fatta.

La vittima è stata individuata dalla motovedetta della guardia costiera e dal gommone dei vigili del fuoco intorno alle 14.40 ma purtroppo l’uomo, di origini moldave e residente a Torino, era già morto. A causa del mare forza 3 e delle onde alte 5 metri i natanti non sono riusciti a recuperare il corpo che è stato portato via da un elicottero della guardia costiera.