Tripofobia, cos’è e quali sono le cause della paura dei buchi

Tripofobia, cos’è e quali sono le cause della paura dei buchi

Tra le più comuni fobie ma una delle meno note, la tripofobia potrebbe essere la conseguenza di retaggi primitivi

Le immagini di qualunque cosa, animata o meno, piena di buchi vi crea un enorme fastidio tanto da avere una propria fobia? Allora soffrite di tripofobia, cioè la paura dei buchi. Nonostante non sia ancora stata classificata a livello ufficiale come fobia, si tratta di una delle paure più diffuse, anche se tra le meno note. La sua diffusione è legata al web e in particolare a una foto, poi rivelatasi un fotomontaggio, diventata virale nel 2003, prima via mail poi su diversi siti, del seno di un’antropologa infettato dalle larve in Sudamerica. L’immagine era un falso ma non la fobia dei buchi che è letteralmente esplosa, attirando l’attenzione degli scienziati, ora impegnati a definirla e soprattutto a capirne le cause.

Della tripofobia non si sa molto a livello clinico. Tutto sembra essere nato sul web e legato alla rete: l’immagine virale ha innescato la nascita di pagine Wikipedia e siti dedicati alla paura dei buchi in un processo di condivisione continua per cui le persone che soffrono di tripofobia hanno scoperto di non essere sole, come magari hanno pensato per anni.