Viterbo, schianto in bici, è morto l’avvocato Franco Fiorani

Il 53enne professionista ha continuato a respirare grazie alle macchine, finché alle 2 della scorsa notte il suo cuore ha smesso di battere. La notizia della sua scomparsa ha destato grande commozione a Bagnoregio e anche al Foro di Viterbo, dove il legale era molto apprezzato.

L’avvocato aveva riportato un gravissimo trauma cranico e addominale andando a sbattere contro quell’impianto dell’Enel. L’incidente si è verificato ieri mattina tra l’abitato di Bagnoregio e quello di Lubriano.

Franco Fiorani, che dedicava i suoi momenti liberi allo sport, soprattutto al ciclismo e al calcio, era uscito per fare un giro in bici. Su una strada che conosceva benissimo.

All’improvviso, però, qualcosa non è andato e, alla fine di una ripida discesa si è schiantato a tutta velocità contro una colonnina dell’Enel. L’impatto è stato tremendo. Gli sono state praticate numerose trasfusioni di sangue per tamponare la grave emorragia cerebrale.