“Londra ha negato a Charlie il ricovero al Bambin Gesù”

“Londra ha negato a Charlie il ricovero al Bambin Gesù”

“La mamma di Charlie Gard ci ha chiamati, ma da Londra hanno negato il trasferimento per motivi legali”.

A rivelarlo oggi è Mariella Enoc, presidente del Bambin Gesù di Roma che ieri aveva dato la disponibilità ad accogliere il piccolo di 10 mesi – affetto da una malattia genetica incurabile e tenuto in vita dalle macchine – a cui i medici hanno già negato il trasferimento in Usa per sottoporlo a una cura sperimentale.

“Sono stata contattata dalla mamma di Charlie, una signora molto determinata, che mi ha chiesto di verificare la possibilità che questa cura venga fatta”, ha spiegao la presidente dell’ospedale pediatrico della Santa Sede, “I nostri medici stanno approfondendo questa possibilità.