Guidare con le infradito si può? Ecco cosa dice il Codice della strada

Guidare con le infradito si può? Ecco cosa dice il Codice della strada

Nonostante i temporali che stanno bersagliando diverse zone d’Italia, ormai l’estate è alle porte e con lei la voglia di liberare i piedi dalle calzature chiuse.

In molti pensano infatti che sia vietato mettersi al volante con calzature aperte o “non allacciate”, ma sono ormai 22 anni che non è più così. “Non esiste più alcun divieto dal 1993 circa l’uso di calzature di tipo aperto (ciabatte, zoccoli, infradito) durante la guida di un veicolo nè è vietato guidare a piedi nudi”, si legge sul sito della polizia di Stato, “Il conducente deve autodisciplinarsi nella scelta dell’abbigliamento e degli accessori al fine di garantire un’efficace azione di guida con i piedi (accelerazione, frenata, uso della frizione)”.

Insomma, basta un po’ di buon senso e il rispetto del Codice della Strada, secondo cui il conducente non deve “costituire pericolo o intralcio per la circolazione” e “deve sempre conservare il controllo del proprio veicolo ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l’arresto tempestivo del veicolo entro i limiti del suo campo
di visibilità e dinanzi a qualsiasi ostacolo prevedibile”.