La tragica fine di Giusy e Alessio, 17 e 20 anni

Poi, le ambulanze e i camion dei vigili del fuoco, si capisce subito che per lui non c’è niente da fare e viene estratto per permettere di soccorrere Giuseppa, rimasta sotto. A entrambi vengono tagliate le cinture di sicurezza per tentare l’impossibile, ma poi ci si deve arrendere, troppo gravi le condizioni di entrambi.

La coda sulla Vicarese, prima dell’incrocio per Calci, siamo nel territorio di San Giuliano, si allunga: per i rilievi e per gestire il traffico, arrivano i carabinieri di entrambi i Comuni (con i comandanti Macchiarulo e Guglielmo) e, in supporto, anche quelli di Buti. Fa ancora caldo, è una domenica sciroccosa e triste e i vigili del fuoco faticano per estrarre i corpi. «Ha fatto tutto da solo, questo è chiaro», commenta uno dei passanti, mentre viene comunicata la notizia al magistrato di turno, il sostituto procuratore Giancarlo Dominijanni. Intanto, in molti sopraggiungono e chiedono. «Si sono fatti molto male?».

Il via vai è continuo e disperato. Quella strada, ora chiusa, ha conosciuto altri scontri e altre storie. Qualcuno nel fare manovra per tornare indietro, finisce a sua volta nel fossato. Così sono due i carro-attrezzi che devono arrivare. E, quando il viale inizia a farsi sempre più scuro, vengono avvisate anche le famiglie dei due ragazzi che si precipitano lì. Le urla e poi il silenzio mentre cala definitivamente la notte.

La NAzione