Cucciola di 3 mesi fa pipì sul balcone del vicino: la uccide gettandola dal terzo piano

ALBA ADRIATICA. La cagnetta, scaraventata giù dal balcone, è morta quasi subito. Le ferite erano talmente gravi che non hanno permesso al veterinario di salvargli la vita. La colpa, pagata a caro prezzo dall’animale di appena tre mesi, è stata di aver fatto la pipì facendola finire sul balcone del vicino di casa.

Per l’uccisione della cagnetta è stato denunciato alla magistratura un uomo di 42 anni di Alba Adriatica. L’episodio risale a domenica.

L’uomo, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della compagnia di Alba Adriatica, coordinati dal maggiore Emanuele Mazzotta, era insieme alla compagna in un appartamento al terzo piano di una palazzina della località rivierasca.

Alla porta ha suonato il vicino di casa che, con tono pacifico, avrebbe richiamato la coppia a prestare maggiore attenzione alla cagnetta la cui pipì, fatta sul balcone, si era sparsa sula terrazza attigua, costringendo il proprietario a passare lo straccio.