Amatrice, il manager al telefono dopo il terremoto, pensando ai futuri affari per la ricostruzione

Amatrice, il manager che ride al telefono dopo il terremoto pensando ai futuri affari per la ricostruzione

L’ultimo orrore sul terremoto di Amatrice del 2016 arriva dalle carte dell’inchiesta (la notizia di ulteriori cinque indagati è di poche ore fa). Un orrore che ricorda da vicinissimo ciò che accadde sette anni prima a L’Aquila con Francesco Piscicelli.

Anche in questo caso, spunta l’audio di un imprenditore che ride pensando ai futuri affaroni che farà grazie alla ricostruzione. Si tratta di Vito Giuseppe Giustino, 65enne di Altamura, provincia di Bari, presidente del Cda della società cooperativa l’Internazionale.

L’uomo era intercettato nell’ambito della nuova inchiesta della procura dell’Aquila su presunte mazzette nella ricostruzione pubblica. Nell’ordinanza, il gip scrive chiaro e tondo: “Ride. L’uomo, ai domiciliari, annuisce e ride parlando delle future commesse, in particolare ad Amatrice”.

liberoquotidiano