Figlio di un politico romano insegue e picchia un disabile sul lungomare

A quel punto la moglie si è sentita male ed è stato necessario chiamare un’ambulanza per soccorrerla. La donna è stata portata in ospedale per lo choc mentre sul posto sono giunti i vigili urbani e di supporto i carabinieri.

La municipale ha raccolto le testimonianze dei presenti su quello che inizialmente sembrava un tamponamento ma, proprio in base a quanto riferito dai presenti, è emerso che si trattava di altro. Sull’accaduto non hanno rilasciato dichiarazioni i vigili urbani e oggi il verbale della pattuglia, con le testimonianze raccolte, sarà inviato in procura per i provvedimenti del caso.

Attendono inoltre al denuncia che il 65enne dovrà sporgere per aggressione nei confronti del 47enne. La presenza dei carabinieri è stata necessaria anche perché il 47enne romano si è rifiutato di fornire le proprie generalità ai vigili urbani, che hanno quindi chiesto il supporto dei militari per l’identificazione della persona coinvolta. Chi ha assistito alla scena è rimasto allibito e spaventato al tempo stesso. Oltretutto sul lungomare Mameli alle 16 è pieno di gente ed è andata bene che altri utenti della strada non siano rimasti coinvolti.

leggo