Stuprata ripetutamente dallo zio, rimane incinta a 10 anni

Una bambina di 10 anni è rimasta incinta dopo che lo zio l’ha stuprata per tutto il periodo in cui era stato ospite in casa loro. I genitori della piccola hanno fatto causa all’aggressore e chiesto di avviare le pratiche per l’aborto, ma dopo il rifiuto dell’ospedale è giunto anche quello del tribunale che ritiene la pratica troppo rischiosa.

Alcuni mesi dopo l’aggressione subita, la bambina presentava forti dolori all’addome. La madre, preoccupata, la voleva portare da un medico per un controllo, ma la piccola le ha confessato che sapeva a cosa erano dovuti i dolori: lo zio, approfittando dell’assenza dei genitori, l’aveva stuprata per sei volte nella settimana in cui era venuto a fare visita alla famiglia in India ed a causa dell’aggressione era rimasta incinta.