La frutta secca ha incredibili benefici sulla salute

Per il diabete: mandorle, anacardi, pinoli e pistacchi
Questa frutta secca fornisce una buona quantità di oligoelementi (tra cui ferro, calcio e magnesio). Se consideriamo solo uno di questi nutrienti, il magnesio, dobbiamo notare che gli anacardi ne forniscono 292 mg per 100 grammi, le mandorle 270 mg e i pinoli 251 mg.

È dimostrato che il magnesio fa bene in caso di insulino-resistenza, rallentando lo sviluppo del diabete o migliorando le condizioni della malattia. Per quanto riguarda il potassio, un etto di pistacchio ne contiene 1025 mg; la carenza di potassio è un fattore di rischio per il diabete.

Per le malattie degenerative: mandorle e nocciole
La demenza e l’Alzheimer sono due tra le malattie degenerative più comuni. La frutta secca in generale e le mandorle e le nocciole in particolare, riducono le probabilità di svilupparle.

Questo si deve alle elevate dosi di vitamina E, in grado di prevenire il deterioramento cognitivo senile. 100 grammi di mandorle ne contengono 25,6 mg, le nocciole 17,5 mg.