La guardia sente un bambino piangere nella foresta – qualche secondo dopo, fa una scoperta terribile

La guardia sente un bambino piangere nella foresta – qualche secondo dopo, fa una scoperta terribile

Questa storia, che sarebbe potuta finire molto male, ha avuto una svolta inaspettata e dal lieto fine.

Una neonata era stata abbandonata nei boschi nel villaggio di Poletaeva, in Russia. Per fortuna è stata salvata all’ultimo momento ed è riuscita a farcela senza troppi problemi, scrive URA News.

La bambina aveva meno di una settimana ed era stata abbandonata su un mucchio di foglie marce. È stata trovata quasi dopo un’intera giornata nei boschi da un contadino che lavorava nei pressi della foresta.

L’uomo stava ispezionando l’area intorno alla fabbrica quando ha sentito il pianto di un bambino, e ha reagito immediatamente. La bambina aveva ancora il cordone ombelicale, ed era ricorta di punture di insetti.

In seguito ha chiamato sia la polizia che i medici, e la bambina è stata portata in ospedale dove ha ricevuto un trattamento d’urgenza.

In molti si sono offerti di adottare la bambina, ma alla fine sono riusciti a risalire ai genitori biologici.