Pesta un poliziotto e gli procura 50 giorni di prognosi, rimesso in libertà

Una pattuglia della Volante raggiunge il palazzo e identifica l’uomo. I poliziotti bussano alla porta e si presenta il 35enne visibilmente ubriaco che comincia a insultare gli agenti. Arriva anche la donna, una marocchina, che fa entrare i poliziotti e nega di essere lei la donna picchiata in strada.

Forte di questa dichiarazione, l’uomo riprende a insultare i poliziotti dicendo loro di uscire di casa. Nel frattempo, due poliziotti erano rimasti sul ballatoio, mentre la coppia stazionava sull’uscio. I poliziotti stavano per andarsene quando il 35enne aggredisce gli agenti. Nella colluttazione, un agente ha la spalla lussata e una frattura al polso.

L’uomo viene immobilizzato – grazie anche all’uso dello spray al peperoncino – e ammanettato. Nella lite anche il 35enne riporta una lussazione. La sua furia non termina nemmeno in ospedale. Al pronto soccorso, infatti, l’uomo continua a insultare i poliziotti rimediando così anche una denuncia per oltraggio.

IlPiacenza