Vitalizi, la rabbia dell’ex parlamentare: “Il Pd li taglia, ho sbagliato a non rubare. L’Italia merita i ladri”

L’epilogo, per Raisi, è amaro: “Ironia della sorte ora, se passa la nuova legge voluta dai nuovi populisti Pd, leggasi Ricchetti e i grillini che fanno a gara per attribuirsi questa legge, non avrò né la pensione Inps, né il vitalizio”. Di rimborsi, ammette, manco a parlarne, visto che la normativa non li prevede: “Ho detto che rinuncio al vitalizio e a tutti i diritti, però che almeno mi ridessero indietro i soldi versati e mi rispondono che è impossibile, non li hanno”.

A tirare le somme è lui stesso: “Se aggiungo che ho fatto 25 anni il consigliere comunale e l’assessore, per i quali giustamente non è previsto alcuna pensione, ho fatto bingo”. La nostalgia di casa – e questo è immaginabile – proprio non gli viene: “Ringrazio il mio Paese, ho solo fatto male a fare politica e a non rubare, questa la sintesi. Grazie di cuore, Italia, vi meritate solo i ladri, questo è quello che meritate”.

repubblica.it