Stupro di Rimini, ad arrestare Guerlin Butungu? Due donne. Il Questore: “Importante gesto simbolico”

La notizia di questa domenica è la cattura del quarto componente del branco degli stupri di Rimini: si tratta di Guerlin Butungu, un congolese di 20 anni, bloccato mentre stava per fuggire in treno. Gli altri tre stupratori, tutti minorenni, si erano consegnati sabato alle autorità.

Con il passare delle ore, emergono ulteriori dettagli sulla cattura di Butungu. L’immigrato era sfuggito alle 2 di notte alla cattura, nel centro di Pesaro: circondato dagli uomini della Sco e dalla Mobile di Rimini e Pesaro, che lo avevano intercettato in bicicletta all’altezza del parco Miralfiore, ha estratto un coltello. Anche se circondato, non si è arreso e si è gettato all’interno del parco, facendo perdere le sue tracce. Dunque è arrivato alla stazione di Pesaro, dove alle 5.20 ha preso un treno diretto a Nord. Peccato che avesse tenuto con sé lo smartphone, grazie al quale la polizia lo ha individuato: alle 5.40, quando il convoglio si è fermato a Rimini, è stato arrestato.