Cadavere di un bimbo ritrovato in blocco di calcestruzzo: arrestati genitori

Quando è entrato nell’appartamento che aveva dato in affitto a quella coppia finita dietro le sbarre si è accorto immediatamente di una variazione: un blocco di calcestruzzo dal quale, tra l’altro, proveniva un odore nauseabondo. Insospettito dalla circostanza, ha lasciato alla polizia di Wichita, in Kansas, il compito di scoprire cosa nascondesse. Come nelle peggiori storie di lupara bianca di Cosa Nostra, da quei chili di calcestruzzo è emerso il cadavere di un bambino.

Miranda Miller e Stephen Bodine erano stati arrestati la settimana scorsa in relazione alla scomparsa di Evan Brewer, 3 anni: la mamma del bimbo e il compagno avevano riferito che era sparito alcuni mesi fa, ma la loro versione non aveva convinto gli agenti, che li avevano arrestati e rinchiusi nella prigione di Sedgwick County. La polizia aveva ispezionato l’appartamento, ma non aveva trovato nulla di anomalo: solo il padrone di casa, che aveva una conoscenza approfondita dell’appartamento, ha notato quel blocco in calcestruzzo.