Auto contro moto, Niccolò Gottorno muore a 20 anni. Era figlio del noto imprenditore

Genova – È morto a vent’anni nella strada che percorreva tutti i giorni. Niccolò Gattorno, aveva 20 anni, figlio del noto imprenditore della logistica Sebastiano. Abitava in via Zara, ad Albaro, con la famiglia. Lo studente, a bordo della sua moto, si è schiantato ieri sera intorno alle otto, contro un’auto in uscita dalla stazione di servizio di via Righetti, nel quartiere di Albaro. Sul posto sono intervenuti il medico del 118 e i soccorritori.

Nonostante i tentativi disperati di salvare la vita al giovane, tutto è stato vano. Il suo cuore ha smesso di battere a pochi metri dalla sua moto. Da una prima ricostruzione dei vigili urbani, pare che l’auto coinvolta nello schianto stesse uscendo dall’area di servizio. Gattorno, invece, a bordo della sua moto, stava percorrendo via Righetti in direzione levante, forse per raggiungere alcuni amici.

L’incidente

Lo schianto avviene poco dopo le 20 di ieri sera. Gattorno è in sella alla sua moto. «Domani mattina (oggi per chi legge, ndr) sarebbe partito per San Francisco. Avrebbe fatto un’esperienza lavorativa negli Stati Uniti. Non vedeva l’ora…», dice un amico in lacrime, dopo aver raggiunto il luogo dell’incidente. Gattorno percorre via Righetti in direzione levante: non c’è traffico, non ci sono insidie, almeno sulla carta. Solo uno stradone libero che taglia in due Albaro.