Il piano di sinistra e sindacati. Tassa dell’1% su case e conti

La proposta resa pubblica giovedì dal Nens ed Eticaeconomia non si discosta molto da questo disegno. Tassa individuale progressiva calcolata sul valore di immobili e investimenti, con una franchigia. L’aliquota sempre all’1%. Nessuna soglia citata. Pochi dettagli anche sulla riforma della imposta di successione «consistenti incentivi alla distribuzione dei patrimoni trasmessi in eredità anche fuori della cerchia familiare». Nessuno, fino ad ora era arrivato a tanto.

Il Nens è il pensatoio dell’ex ministro Vincenzo Visco e questo non dovrebbe garantire sonni tranquilli né ai contribuenti né al governo. L’esecutivo Gentiloni ha bisogno dei voti di Articolo uno – Mdp al Senato per fare passare la nota di aggiornamento del Def. Il capogruppo della sinistra-sinistra a Palazzo Madama è Maria Cecilia Guerra. Esperta di fisco, a suo tempo nominata dallo stesso Visco in una commissione consultiva sulla tassazione delle famiglie.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE