Farmaci online, maxi operazione di polizia: sequestrate 25 milioni di confezioni

Proprio le pasticche per la disfunzione erettile figurano al primo posto tra quelli sequestrati in Italia visto che rappresentano oltre l’80% del totale, seguiti a distanza da antidepressivi, ormoni o finti integratori alimentari contenenti sostanze non ammesse nel nostro Paese. Come spiega l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), anche l’Italia infatti da anni assiste al costante aumento del numero di persone che si rivolgono ai canali non ufficiali, come i siti web non autorizzati, per l’acquisto di diverse tipologie di farmaci non ammessi o che richiedono approvazione medica . “Si tratta di medicinali che hanno in comune l’elevata pericolosità per la salute, sia a causa delle condizioni non controllate in cui vengono prodotti, sia per l’utilizzo senza la supervisione del medico”, hanno concluso dall’AIfa

FANPAGE