Morta la pensionata avvelenata dal tallio: «Lo ha ingerito nel cibo»

Le analisi avevano rivelato che nel sangue di tutti i parenti c’era un’elevata percentuale di tallio. Mentre tutti gli altri se l’erano cavata con qualche giorno di riposo, le condizioni della 62enne e della sorella di 58 erano apparse ben più gravi. Giovedì scorso le due donne erano state ricoverate all’ospedale di Desio. La 58enne è progressivamente migliorata. Al contrario, la salute della 62enne è precipitata.

Dopo un arresto cardiaco, la donna è stata trasferita nel reparto di rianimazione, in prognosi riservata. Nel weekend è entrata in coma e le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate, fino al tragico epilogo lunedì mattina.

corriere.it