Spinaci surgelati allucinogeni, intera famiglia intossicata: ritirati dai supermercati

Spinaci surgelati allucinogeni, intera famiglia intossicata a Milano: ritirati dai supermercati

Lo scorso 30 settembre un’intera famiglia è stata ricoverata al Fatebenefratelli di Milano dopo aver mangiato spinaci surgelati comprati al supermercato. Il padre, 60 anni, la madre di 55 e i figli di 16 e 18 anni, sono dovuti correre al Pronto soccorso perché avevano manifestato confusione mentale e amnesia, a vari livelli gravità. Sotto accusa i possibili effetti allucinogeni della verdura.

A causare il malore sono state le foglie di mandragora, erba a cui nell’antichità erano attribuiti poteri magici ma in realtà velenosa, mischiate a spinaci surgelati. Per lo stesso motivo, il 5 settembre era stato ricoverato un uomo che, però, aveva mangiato spinaci freschi. Le analisi dell’Ast (ex Asl) hanno appurato che “i rilievi sono giudicati compatibili con la contaminazione nell’alimento originario di mandragora, erba che può infestare i campi delle coltivazioni di vegetali commestibili”.

Proprio ieri, martedì 3 ottobre, il Ministero della Salute ha diramato una nota nella quale si avverte di non mangiare il lotto di spinaci interessato: si tratta degli Spinaci Millefoglie della Bonduelle, del lotto numero 15986504-7222 45M63, prodotto dalla Gelagri Iberica in uno stabilimento in Spagna. Nella nota si legge che, per sospetta presenza di foglie di mandragora, il prodotto non deve essere consumato.

leggo