Schiaffi e pugni, poi la bloccano e la violentano in due: in manette

La ragazza, due giorni dopo l’aggressione, ha denunciato agli agenti della Questura di Foggia che, dopo aver deciso di abbandonare l’attività di prostituta esercitata in precedenza per necessità economiche, era stata avvicinata da Shaban. Il giovane le avrebbe proposto un rapporto sessuale da lei rifiutato, così come avrebbe rifiutato la proposta del 27enne di seguirlo a Lecce per continuare l’attività di prostituzione.

Al secondo rifiuto Shaban, con l’aiuto di Omomoh che avrebbe tenuto ferma la donna per impedirle di fuggire, avrebbe abusato sessualmente della ventenne, colpendola anche al volto con pugni e schiaffi. Neanche le urla della ragazza avrebbero fatto desistere i due connazionali, anzi per farla tacere Shaban le avrebbe messo una mano sulla bocca e l’altra intorno al collo, facendole perdere i sensi per qualche istante. La ragazza, arrivata al Pronto soccorso degli Ospedali Riuniti di Foggia, era stata poi ricoverata nel reparto di neurochirurgia ospedaliera.