Violenta la figliastra adolescente e la tiene in schiavitù per 19 anni: arrestato

Messico, violenta la figliastra adolescente e la tiene in schiavitù per 19 anni: arrestato

La complicata vicenda di Henri Michele Piette, 62 anni, e della sua figliastra, Rosalynn McGinnis, oggi 33 anni, che dall’età di 12 è stata abusata e schiavizzata dall’uomo, che l’ha anche sposata e resa madre.

I fatti si sono svolti nella residenza dell’uomo a Wagoner, Oklahoma, Stati Uniti, dove viveva insieme alla vittima e a sua madre. Come ha ricordato Rosalynn in una lunga intervista alla rivista a stelle e strisce “People” all’inizio dello scorso mese di ottobre, la donna aveva lasciato Piette dopo essere venuta a conoscenza degli abusi perpetrati ai danni della figlia. Per tutta risposta, lui l’ha rapita mentre tornava da scuola. All’epoca aveva solo 11 anni.

Insieme si sarebbero trasferiti in un remoto villaggio del Messico, ma durante il viaggio si sarebbero sposati con tanto di anello all’interno di un furgone. In Sud America ha inizio la schiavitù della ragazza, che durerà per i successivi 19 anni, dove sarebbe stata ripetutamente violentata, picchiata con mazze da baseball e torturata quasi tutti i giorni. Ai suoi figli avrebbe detto che quella era la loro nuova mamma.