Riforma delle pensioni, lo “scherzetto” del governo: quando faranno la macelleria sociale in stile Fornero

L’ennesima norma-ponte, insomma. Allo studio ci sono anche ipotesi più morbide, a cominciare da un aumento più contenuto (66 anni e 10 mesi) per tutti o lo stop all’aumento automatico per chi svolge attività gravose, tra cui vengono considerate anche le maestre d’asilo e gli infermieri. A premere però per rispettare la scadenza naturale dell’adeguamento, il 30 novembre, è proprio il ministro dell’Economia Piercarlo Padoan, che vorrebbe usare l’argomento-pensioni per convincere gli euro-falchi di Bruxelles a fare qualche sconto su altre voci del bilancio.

LiberoQuotidiano