Tunisia, governo concede l’indulto: in migliaia pronti a sbarcare in Italia, allarme terrorismo

Ad aggravare la situazione ci si è messo anche il governo tunisino che ha appena concesso l’indulto a 1600 detenuti. Quindi criminali comuni ed ex detenuti, a rischio radicalizzazione, potrebbero imbarcarsi verso l’Italia. Intanto a Lampedusa il livello di sopportazione è sempre più basso, dopo che martedì una donna di 50 anni ha denunciato di aver subito una tentata violenza da parte di 5 nordafricani.

Il sindaco dell’isola, Totò Martello, ha sottolineato le condizioni sempre più difficili nelle quali la popolazione è costretta a vivere. “C’è un problema di ordine pubblico e di sicurezza. Lo dimostrano le risse, gli scassi che si susseguono uno dopo l’altro in quantità industriale, i furti nei negozi, nei supermercati e anche dai fruttivendoli”.

liberoquotidiano