Rischio spopolamento, Candela (Foggia) offre 2mila euro a chi si trasferisce in paese

Rischio spopolamento, Candela (Foggia) offre 2mila euro a chi si trasferisce in paese

Il borgo del Subappennino dauno ha 2.802 abitanti. Così il Comune ha deciso di replicare l’iniziativa che già lo scorso anno portò 38 nuovi residenti: “Possibili sgravi anche sulle tasse”

FOGGIA – Il Comune di Candela, piccolo centro del Subappennino Dauno, propone un incentivo fino a 2mila euro a chi vuole trasferirsi in paese, nel tentativo di combattere lo spopolamento. Il bando è stato pubblicato il 16 febbraio scorso e replica quello già divulgato nel 2016 e che ha portato i risultati sperati. Grazie agli incentivi, alcune famiglie hanno scelto di spostare la loro residenza nel piccolo centro facendo così aumentare la popolazione di 38 unità.

Il saldo demografico – che a fine 2015 era di 2.764 abitanti – a inizio 2017 è arrivato a 2.802 abitanti. E se pure il saldo demografico è ancora negativo, con 17 nati e 40 morti, il fatto che nell’anno appena trascorso siano stati celebrati 12 matrimoni (rispetto ai sei del precedente) lascia sperare sulla possibilità di aumentare ancora la popolazione. Senza contare che una spinta importante all’incremento dei residenti, viene dato dall’arrivo di migranti: ben 253, di cui 161 uomini e 92 donne. Tali numeri, comunque, non bastano – secondo l’amministrazione del sindaco Nicola Gatta – ad assicurare un futuro al paese: per questo motivo è stato pubblicato il secondo bando ‘Buovi residenti’.