L’Italia ottiene 4 ori, 7 argenti e 1 bronzo agli Europei di Muay Thai WMO-WMBF

Ebbene si! In Italia non esiste solo il calcio.
Ottimo piazzamento per l’Italia ai campionati europei di Muay Thai WMO-WMBF che si sono svolti a Cinisello Balsamo.

La rappresentativa nostrana si è infatti posizionata seconda nel medagliere generale dopo la sorpresa Grecia e prima delle più favorite Svizzera, Portogallo e Spagna.

I fighter azzurri, guidati dal direttore tecnico Antonio Buono e il maestro Alessio Padovani, hanno vinto 4 medaglie d’oro, 7 d’argento e 1 bronzo, confermando l’ottimo livello tecnico e agonistico che ormai da anni caratterizza la scuola italiana di Muay Thai. La sopresa è come annunciato stata la Grecia che ha  presentato una preparatissima squadra  ottenendo ben 18 medaglie: 10 medaglie d’oro, 6 d’argento e 2 di bronzo.

Rammarico per le assenze di Francia, Gran Bretagna e Irlanda costrette a dare forfait all’ultimo momento.

 

 

“La manifestazione, organizzata dall’ASD Team Calzolari del Commissario Tecnico Nazionale il Maestro Diego Calzolari, per conto della Federazione Italiana KickBoxing Muay Thai Savate Shoot Boxe (Fikbms-Coni), si è svolta in due giornateriporta ASKANEWS –  sabato 14 ottobre gli atleti si sono sfidati nelle qualificazioni, mentre domenica 15 si sono svolte le finali. Da incorniciare la prestazione delle atlete azzurre che hanno ottenuto due medaglie d’oro con Emily Wahby nei 60 kg e Graziella Mittino nei 51 kg, mentre Alessia Coluccia nei 63,5 kg ha conquistato la medaglia d’argento”

Ottima prestazione di Mattia Cinquegrana tra gli uomini, oro nei 54 kg e Valerio Ghionna mediaglia d’oro nella categoria cadetti 54 kg.

“Solo” argento invece per Luca Tagliarino della DE PRO di Milano, già oro ai Campionati Mondiali WMO di marzo 2016 a Bangkok e Campione Intercontinentale WAKO-PRO, che nella categoria 71 kg Pro-Am “Tagliarino, infatti, dopo aver vinto la semifinale contro lo spagnolo Mohammed Atmane, in uno splendido match nel quale ha confermato la sua classe, ha ceduto in finale al forte atleta greco Giannis Tsigos che è riuscito a controllare l’incontro”

Comunque un ottimo bilancio quello ottenuto dalla rappresentativa azzurra come dichiarato dal dirigente nazionale e commissario tecnico nazionale della Muay Thai, Diego Calzolari. “Sono molto soddisfatto dell’organizzazione dei campionati e della soddisfazione mostrata dalle altre squadre. Sono rimasto molto sorpreso e colpito – ha aggiunto il CT – dalla prestazione della Grecia che ha ottenuto un risultato inaspettato, come del resto era inaspettato quello dell’Italia nel 2016 quando ha ottunuto il primo posto al campionato del mondo, prima della Thailandia. Il prossimo anno i campionati europei si svolgeranno probabilmente ad Atene”.

 

Ampia gioia è stata espressa anche dal direttore tecnico della nazionale, Antonio Buono. “Grazie di cuore a tutti gli atleti della nazionale italiana che con grande determinazione e umiltà hanno portato l’Italia fra le nazioni più medagliate”.