Pasquale, il Finanziere finito in coma inseguendo un trafficante di uomini tunisino “mai lasciato solo, grazie”

Era il 7 di Giugno, di sera e Pasquale Gagliardo era impegnato in una importante operazione della Guardia di Finanza quando cadde sbattendo la testa

Pasquale Gagliardo, il Finanziere finito in coma inseguendo un trafficante di uomini tunisino

E’ la storia di Pasquale Gagliardo, il giovane finanziere rimasto ferito gravemente lo scorso Giugno.

Dopo mesi di ansia e vicinanza da parte di colleghi e amici, il finanziere è uscito dal coma e salutato tutti in occasione della Festa delle Forze Armate, lo scorso 4 Novembre.

Pasquale ha commosso il web. Il finanziare in servizio a Palermo, durante un’operazione di contrasto all’immigrazone.

Pasquale stava dando la caccia a un presunto scafista tunisino che faceva parte di una pericolosa organizzazione e dedita alla tratta dei migranti tra Italia e Nord Africa.

Mentre inseguiva il criminale lanciatosi sui tetti, una copertura in metallo si è rotta sotto i piedi di Pasquale facendogli fare un volo di molti metri e causando gravissime lesioni.

Dopo il tempestivo intervento di soccorso dei colleghi il ragazzo è stato trasportato d’urgenza in un reparto specializzato e sottoposto a un delicatissimo intervento di neurochirurgia e cranioplastica.

 

 

La Guardia di Finanza ha scelto di omaggiarlo con un video-racconto in cui Pasquale spiega l’evento di quella sera

Durante un’operazione di servizio sono precipitato rischiando la vita. Stavamo dando la caccia a un tunisino membro di un’organizzazione criminale internazionale che trasportava i migranti dalla Tunisia all’Italia.

Dopo 16 giorni di como mi sono risvegliato il 20 giugno e ho cominciato il percorso di riabilitazione“.

Come riporta il quotidiano Today, la riabilitazione sarà ancora lunga, ma nonostante le difficoltà ha voluto ringraziare tutte le persone che gli sono state vicine e, non ultima, la sua seconda famiglia, la Guardia di Finanza.

GUARDA IL VIDEO