Fece una battuta sulla Boldrini in un video: “dimezzato lo stipendio al poliziotto”

Nuovo capitolo e pessime novità per il poliziotto della Stradale della val di susa, colpevole di aver ripreso in un video un migrante in autostrada, con considerazioni personali sul ruolo delle istituzioni italiane.

Fece una battuta sulla Boldrini in un video: “dimezzato lo stipendio al poliziotto”

Eravamo rimasti alla sospensione dal servizio per provvedimento disciplinare, e al ricorso respinto dal Tar del Piemonte per il reintegro.

In queste ore abbiamo appreso dal Libero, per voce del Segretario del Sap (Sindacato Autonomo di Polizia) Gianni Tonelli, che il poliziotto rischierebbe addirittura il posto di lavoro.

 

 

Ma la situazione è già tragica oggi, perchè costretto a vivere con mezzo stipendio

Quel poliziotto deve vivere e aiutare la sua famiglia con mezzo stipendio, 7-800 euro al mese” si legge, perchè non avrebbe “nmostrato capacità di autocontrollo”

Ma cosa ha fatto il poliziotto di tanto grave per meritare simile trattamento in questo paese nelle mani del crimine?

Come vediamo nel video, tutto accade in pochi minuti sulla Torino-Bardonecchia. Il poliziotto di pattuglia, a bordo del mezzo della Stradale, era impegnato assieme al collega a scortare un migrante in bicicletta fino al casello autostradale.
Nel fare ciò, ha azionato la videocamera del cellulare ed iniziato a girare un filmano, poi diffuso tramite chat e divenuto virale.

 

 

Nel video le parole incriminate: “Risorse della Boldrini, ecco come finirà, tutti su una Graziella in autostrada a comandare, voi che amate Laura Boldrini, voi che avete voluto questa gente. Goditi questo panorama, ecco le risorse della Boldrini: un tipo che pedala sulla Graziella pensando che fosse una strada normale, con le cuffiette in testa”.

Un video probabilmente di cattivo gusto, ma davvero meritevole di tale provvedimento, considerando che di fatto, il poliziotto ha durante il servizio, tutelato la vita del migrante, che in seguito allo “scandalo”, era stato intervistato dalla Stampa, con tanto di ringraziamento?

 

GUARDA IL VIDEO