Agenzia rifiuta il colloquio di lavoro: “sei mamma, per noi è un problema”

TREVISO – Hai una figlia di tre anni? Per noi sei un problema.

Agenzia rifiuta il colloquio di lavoro: “sei mamma, per noi è un problema”

 

Come si apprende dalle pagine del Gazzettino, una donna è stata esclusa dal colloquio di lavoro..

Perchè mamma. E’ la storia di Daniela, 38 anni.

Daniela Fullin ha trentotto anni, è lei stessa a raccontare l’assurda vicenda

“Sono un operatore socio sanitario con 17 anni di esperienza. Sono stata responsabile delle attività assistenziali di una casa per anziani per nove anni e referente di nucleo per tre. Poi, a 35 anni, ho avuto una bambina. E sono iniziati i miei problemi lavorativi”.

 

Dalla città di Belluno, Daniela si è trasferita infatti a Treviso con marito e figlia. Come ogni volta accade, inizia ad inviare curriculum e candidature.

 

 

Si propone anche ad una importante Onlus della città: “Mi viene rivolta la fatidica domanda: ha figli? Non ero tenuta a rispondere ma per chiarezza ho detto sì. Da lì il tono della conversazione è cambiato” racconta la donna.

Daniela invia quindi il curriculum ad una società di selezione nel pordenonese e viene subito chiamata. Una donna molto in gamba, con cui si era stabilito anche un certo feeling.

Dopo un po’ una nuova mazzata: la donna per un po’ tergiversa, per poi farle sapere che “una bambina di 3 anni è un problema. E che ci potrebbe essere il rischio che io magari voglia un secondo figlio” –

“Questa cosa mi ha ammazzata” ha concluso Daniela

Possibile che nel 2017 siamo ancora ridotti a questi livelli?