Si addormenta col figlio appena nato tra le braccia, quando si sveglia il bimbo è morto

Si addormenta col figlio appena nato tra le braccia, quando si sveglia il bimbo è morto

E’ la storia terribile di Chelsea Love, una 24enne inglese che ha voluto condividere la sua dolorosa esperienza coi lettori del Daily Mail con l’obiettivo di sensibilizzare le famiglie

La perdita di un figlio, immaginatela. Un dolore grandissimo, devastante. Il peggiore.

Chelsea ha 24 anni, è inglese, ed ha trovato il coraggio di raccontare la sua drammatica esperienza

La donna aveva l’abitudine di dormire con il suo bimbo.

Si era addormentata sul divano di casa non il figlio, come spesso accadeva, tra le braccia.

Quando si è risvegliata il bimbo, il piccolo e bellissimo Leo, non respirava più. La donna aveva posato il suo figlioletto, nato da appena  8 giorni, sul suo petto, per poi appisolarsi.

Dopo un’ora, Chelsea è stata freneticamente svegliata dal padre di Leo, Sam Coles – racconta Fanpage – “dopo aver notato che il piccolo aveva cambiato colore.

Leo è stato subito ricoverato in ospedale dove i medici sono riusciti a rianimarlo”

 

 

“Purtroppo però – va avanti la storia – hanno scoperto che il bimbo aveva subito dei danni cerebrali estesi a causa della mancanza di ossigeno e non si sarebbe mai più ristabilito.

Chelsea e Sam hanno così deciso di staccare la macchina che teneva in vita il loro bimbo”

Ora Chelsea, che è mamma anche di un’altra bimba ha dichiarato al giornale inglese Daily Mail: “Era semplicemente perfetto, era così luminoso, era una stellina”.

“Potrebbe succedere a chiunque, io ho sofferto tantissimo.

La gente mi ha guardato in un altro modo dopo quello che è accaduto, come se fosse colpa mia” ammette.

“C’è gente che ha fatto commenti orribili, alcuni hanno gettato rifiuti nel mio giardino mentre Scarlett stava giocando, solo perché avevano letto della morte di Leo sul giornale” dice quindi la 24enne.