Cospargeva i ragazzini con olio santo e li violentava: “Così vi purifico”. Prete in manette

Cospargeva i ragazzini con olio santo e li violentava: “Così vi purifico”. Prete in manette

Anni di violenze su ragazzini inermi, questa l’ accusa ad un parroco

L’uomo aveva inoltre minacciato i genitori di far intervenire esponenti della mafia locale

Succede a Catania, in Sicilia.

Il prete avrebbe costretto ragazzini di 14 anni a subire e compiere atti sessuali sotto minaccia.

Per questo motivo un parroco di Catania, con l’accusa di violenza sessuale aggravata su minori è stato arrestato e incarcerato.

 

 

Secondo la prima ricostruzione gli abusi sarebbero stati perpetrati per anni.

L’uomo avrebbe avuto l’abitudine di cospargere i ragazzini con olio santo dicendo loro che si trattava di “atti purificatori” che lenivano le loro sofferenze.

Il tutto è andato avanti fino a quando uno degli adolescenti si è ribellato.

Inizialmente isolato dalla comunità e accusato di calunniare il prete.

Nel corso delle indagini è poi emerso che il prete, abbia minacciato più volte di ricorrere all’appoggio di appartenenti alla malavita organizzata locale

Ma l’orrore va oltre. Infatti uno dei genitori dei bimbi abusati è stato denunciato per favoreggiamento perchè dopo che il figlio aveva parlato con l’autorità giudiziaria, aveva avvertito il sacerdote delle indagini.

 

 

La Curia locale, venuta a conoscenza dei fatti ha allontanato il prete avviando un processo canonico al Tribunale ecclesiastico.

Al momento in appello davanti alla Congregazione per la dottrina della fede, dopo la condanna in primo grado alla sanzione massima della riduzione allo stato laicale.