Commette un furto, poi cerca di investire un Carabiniere. Arrestato un 40enne tunisino

Commette un furto, poi cerca di investire un Carabiniere. Arrestato un 40enne tunisino

Vicenza. Notte movimentata per i Carabinieri che hanno arrestato un tunisino 40enne accusato di furto aggravato, lesioni personali volontarie e resistenza

Siamo a Chiampo, tutto iniziato verso le tre di notte dove una pattuglia nota un furgone Ford Transit parcheggiato nelle vicinanze, con nessuna persona a bordo.

I Carabinieri, lunga esperienza della criminalità della zona, ben consci del fatto che in passato si erano già verificati dei furti di materiale depositato all’interno, decidono di controllare meglio

Una volta entrati nell’area gestita dalla società “Agno – Chiampo Ambiente” i loro dubbi non vengono smentiti, nel giro di pochi minuti infatti notano un uomo intento a raggiungere il furgone con materiale ferroso in mano

L’intervento dei militari è immediato.

Il tunisino si accorge di essere stato scoperto, ed è allora che dopo aver acceso il motore, decide di ribellarsi violentemente ai Carabinieri, quindi con il primo movimento del furgone colpisce uno dei Carabinieri,  provocandogli contusioni all’anca e alla coscia della gamba destra.

Riuscito a fuggire, le ricerche vanno avanti fino quasi le 7 del mattino, quando alcuni colleghi del radiomobile lo intercettano a Zermeghedo, poco distante dal luogo di residenza.

L’uomo viene fermato e perquisito, identificato ed arrestato.

Il tunisino, come disposto dal pubblico ministero di turno, è stato trattenuto nella camera di sicurezza della caserma.

Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto gli arresti domiciliari in attesa di processo.