Omicidio a Parabiago: la vittima è Simona Forelli, uccisa a coltellate in casa. Fermato il compagno

Omicidio a Parabiago: Simona Forelli uccisa a coltellate in casa, il compagno fermato dai carabinieri

Sua madre l’ha trovata accasciata in bagno. Sul corpo, all’altezza del petto, i segni evidenti di tre fendenti, fatali.

Parabiago – Brutale omicidio nella serata a Parabiago, dove una donna, all’interno di un appartamento della cittadina è stata uccisa a coltellate.

Il fatto è avvenuto nella centrale Via Santini. La vittima, secondo le prime informazioni, è una donna di 33 anni, madre di due bambini di 5 e 17 mesi.

L’autore del terribile gesto sarebbe il suo compagno, un pakistano di due anni più grande di lei, al momento fermato dai Carabinieri

I bambini, figli di entrambi, pare che fossero presenti in casa. Forse, potrebbero persino aver assistito alla tragedia.

Nel tardo pomeriggio, si sarebbero udite grida d’aiuto. La madre della ragazza che abita nello stesso stabile, sarebbe quindi giunta poco dopo, trovando la figlia, forse già morta, in un lago di sangue.

La vittima è stata immediatamente soccorsa da 118 e medici, ma per lei era già troppo tardi.

Immediato anche l’intervento dei Carabinieri, adesso al lavoro per effettuare tutti i rilievi del caso

Il fermato, compagno della donna, Zahir Sadigue, si sarebbe presentato in caserma a Parabiago pochi minuti dopo l’omicidio.