Incubo sulla Royal Caribbean: 300 passeggeri colpiti da virus

Incubo sulla Royal Caribbean: 300 passeggeri colpiti da virus

La crociera di cinque notti che doveva essere un momento di divertimento è svago si è rivelato un incubo per diverse centinaia di turisti a bordo  della nave Independence of the Seas, partita da Port Everglades, vicino Fort Lauderdale in Florida, e diretto in Giamaica.

Centinaia di ospiti della hanno infatti sofferto di problemi di salute intestinale durante il viaggio.

I casi di pazienti con dolori allo stomaco, ha riferito Owen Torres, portavoce di Royal Caribbean sarebbero 332.

Il numero è riferito alle persone che hanno chiesto assistenza medica.

 

 

Secondo quanto riporta Fanpage, il portavoce dell’azienda sentito dalla CNN avrebbe minimizzato l’episodio

spiegando che le persone con problemi intestinali sarebbero una piccola percentuale degli oltre 5mila passeggeri e membri dell’equipaggio che erano a bordo della nave durante il tragitto della crociera.

“Non abbiamo avuto alcun caso grave – riporta il sito – quelli colpiti dalla malattia sono stati trattati dai medici della nostra nave con farmaci da banco”

ha sottolineato il portavoce della compagnia, aggiungendo: “Speriamo che tutti i nostri ospiti si sentano meglio in fretta”

I passeggeri a bordo della crociera sarebbero 5.547, ma alcuni di di loro avrebbero addirittura chiesto anche di essere ricoverati in ospedale.

 

 

Secondo le prime ipotesi si tratterebbe di norovirus legati all’acqua e alla preparazione dei cibi.

La compagnia ha rilasciato, fino a ora, poche dichiarazioni sull’entità del virus ma sta fornendo tutte le cure necessarie ai passeggeri.
Lo riporta Il Giornale.

I precedenti

Questa è la seconda volta nel giro di pochi mesi che centinaia di passeggeri di una nave della compagnia soffrono di problemi gastrointestinali.

La disavventura avvenuta sulla “Independence of the Seas” sembra infatti molto simile a quella di un mese fa quando 209 persone a bordo della nave “Ovation of the Seas” si sono sentite male.