Messico, grave incidente per un pullman di turisti: almeno 12 morti. Media locali “Italiani coinvolti”. Farnesina al lavoro

Messico, grave incidente per un pullman di turisti: almeno 12 morti. Media locali: “Italiani coinvolti”. Farnesina al lavoro

Gravissimo incidente lungo le strade del Messico, per un pullman di turisti in vacanza sulla Royal Caribbean

Il bilancio attuale è di almeno 12 morti e 18 feriti. Ma è solo un bilancio provvisorio di un incidente stradale che ha coinvolto un pullman di turisti in crociera che stava andando a visitare le rovine Maya di Chacchoben

Le vittime sarebbero tra cui sette americani e due svedesi

A bordo, secondo quanto segnalato dai media locali e dalla Segreteria di pubblica sicurezza dello Stato, dovrebbero essere presenti anche italiani

L’incidente durante una gita organizzata. sul mezzo ci sarebbero anche alcuni italiani. Lo schianto è avvenuto a 350 chilometri da Cancun.

L’incidente è accaduto vicino alla località di El Mahahual, 350 chilomeri a sud di Cancun, dove si trova anche la Riviera Maya. Si tratta di una delle zone più visitate dai turisti.

CITTA’ DEL MESSICO – La gita alle rovine Maya di Chacchoben, a circa 200 chilometri a sud di Tulum, si trasforma in un incubo per un pullman di passeggeri.

 


È infatti di almeno 12 morti, il bilancio provvisorio di un incidente stradale che ha coinvolto un pullman di turisti in crociera.

L’autista al momento sembra irreperibile, potrebbe essere fuggito

Fonti locali riferiscono anche di vittime italiane, per questo la Farnesina, insieme all’ambasciata d’Italia a Città del Messico, si è attivata per effettuare le necessarie verifiche

Il pullman che trasportava circa 30 persone secondo le prime informazioni si sarebbe rovesciato sull’autostrada in direzione del sito turistico.

Le cause esatte dell’incidente non sono state ancora rese note, tuttavia i media messicani attribuiscono il ribaltamento alla foratura di un pneumatico. L’autista del pullman si sarebbe dato alla fuga.

 

Molte delle vittime sono rimaste incastrate tra le lamiere.

I superstiti, sostiene la compagnia Costa Maya, quella cui appartiene il bus, sono stati recuperati e trasportati in quattro distinti ospedali. Cinque sarebbero già stati dimessi.

Per il momento la Farnesina è cauta. C’è infatti ancora molta confusione sulla nazionalità dei passeggeri coinvolti.