Stanno per investire un poliziotto con l’auto: denunciati tre giovani

Stanno per investire un poliziotto con l’auto: denunciati tre giovani

TARVISIO. Basse temperature, neve, vacanza e divertimento. Settimane bianche e week and in compagnia di amici. Ma non solo.

Ma anche lavoro, come per gli operatori della polizia di stato impegnati sulle piste da sci di tutta Italia

O come gli agenti che Domenica sono intervenuti a Tarvisio, la mattina alle 9.50
in seguito ad una discussione tra un’addetta ai biglietti ed alcuni sciatori di nazionalità slovena

Due giovani sloveni hanno dichiarato ai poliziotti che non avevano ricevuto dalla cassiera il resto della banconota da 100 euro per l’acquisto di due biglietti giornalieri, confutando la versione dell’addetta alla cassa.

Alla richiesta di esibire i documenti, i due giovani hanno dichiarato di averli lasciati nella loro automobile parcheggiata nei pressi.

Invece di prendere i documenti, però, i due si sono eclissati.

Alle 16.10 gli addetti alle piste hanno fatto ritorno al punto vendita dei biglietti e hanno notato uno dei giovani protagonisti della fuga mattutina.

Questi, alla vista delle forze dell’ordine – riporta il Messaggero Veneto – si è allontanato a piedi in tutta fretta, raggiungendo una Bmw bianca.

Uno dei due poliziotti, però, si è fermato di fronte all’automobile che stava partendo.
L’autista alla fine ha frenato e non ha travolto l’agente. Sul posto è intervenuta pure la Polizia di frontiera.

 

 

Sulla Bmw si trovavano quattro giovani di nazionalità slovena che sono stati accompagnati alla centrale della Polterra, identificati e fotosegnalati.

Tre di loro sono stati denunciati per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di consegna dei documenti di identificazione.

Un quarto giovane è stato invece solamente identificato. Uno, inoltre, aveva dei precedenti per reati commessi in Slovenia.